Competenze del responsabile risorse umane in azienda


Fra i ruoli chiave che si sono affermati negli anni in cui lo sviluppo organizzativo si è tradotto in organigramma aziendale è sicuramente il ruolo del Responsabile delle risorse umane. Ruolo delicato, quello di interfaccia fra le maestranze e il board, che nel tempo si è venuto ad arricchire di competenze nuove e di nuove metodologie di lavoro.

Serve competenza e determinazione per gestire tutti i processi decisionali che afferiscono alla sterminata materia delle risorse umane: competenze giuridiche e competenze relazionali rendono il ruolo dell’HR Manager un perno della struttura aziendale, in grado di intercettare i deficit organizzativi del personale, e trovare risposte adeguate a questo tipo di problematiche. Il responsabile risorse umane predispone un piano adeguato alle esigenze della struttura aziendale applicando le politiche del personale in grado di dare sviluppo al primo asset aziendale per eccellenza: il proprio organico. Ogni azienda che abbia a cuore la propria immagine istituzionale ormai cerca di favorire la trasparenza all’interno dell’azienda stessa, creando il terreno ideale per la crescita di propri talenti.

Altra competenza chiave di un responsabile delle risorse umane è la capacità di selezionare il personale migliore e più motivato dal mercato dell’offerta qualificata di lavoro: c’è una frase di Donald Trump che ogni buon manager delle risorse umane ha ben presente “Assumi i migliori e non fidarti di loro”. Sembra un lavoro da poco ma in realtà servono capacità variegate per assicurare alle persone migliori una posizione professionale adeguata e compatibile con i vincoli sempre presenti del budget assegnato.

 

Master in HR Management della Bologna Business School

Sono queste alcune delle competenze che verranno sviscerate al Master in risorse umane di BBS, Bologna Business School, previsto in partenza dal dicembre 2015 per una durata di 12 mesi. Un corso appassionante che affronterà i vari aspetti del lavoro del Responsabile Risorse Umane, dagli quelli più tecnici di matrice giuridica fino alle competenze psicologiche e relazionali adatte per ottenere sempre il meglio nelle relazioni lavorative.

Un’analisi delle strategie di ottimizzazione dei costi e delle performance del capitale umano assegnato faranno da cornice ad esempi pratici e casi di studio reali. Vere protagoniste dello studio del Master sono le organizzazioni e le persone che le compongono: solo le organizzazioni che hanno dato una visione di lungo periodo ai propri dipendenti sono divenuti player mondiali dei propri settori, mutando il concetto di dipendente da subordinato a principale stakeholder dell’azienda. Il Master in HR management è un percorso di alta formazione full time con lezioni in inglese, che ha come obiettivo la preparazione di nuovi e preparati professionisti delle risorse umane in grado di fronteggiare con un approccio multidisciplinare ogni tipo di problematica afferente gestione delle risorse umane in contesti complessi.

HR managerUn percorso di eccellenza formativa messo in pratica da docenti con un forte background internazionale e in partenariato con associazioni di rilievo nel panorama della gestione delle Risorse umane come AIDP, l’associazione dei Direttori del Personale in Italia che raccoglie l’adesione dei manager delle realtà industriali più importanti del panorama nazionale, e di Great Place to Work Institute, l’azienda internazionale di ricerca, consulenza e formazione che ogni anno stila la famosa relazione sugli ambienti lavorativi più coinvolgenti e stimolanti.

 

Da citare inoltre i partner aziendali di rilievo come Lamborghini, marchio affascinante nel settore automotive che non necessita di alcune presentazione ulteriore; General Electric, azienda leder del settore Oil and Gas e nella ricerca scientifica applicata; Vodafone, principale player delle telecomunicazioni in Europa.

Caratteristica unica nel panorama dell’offerta formativa è quella di essere il primo Master InterAteneo in Italia sulla gestione delle risorse umane: una caratteristica organizzativa essenziale che ha permesso di unire in una sola offerta le migliori competenze di Università quali quelle di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Gli studenti saranno accompagnati inoltre dal servizio di Career Development, affiancati da un Career Counselor qualificato che fornirà assistenza ed orientamento per individuare adeguati sbocchi professionali tramite incontri individuali, simulazioni di colloqui e interviste con head-hunter.

A conclusione del percorso d’aula è garantito uno stage di 4 mesi in aziende di consulenza in Italia o all’estero: a conclusione della formazione in azienda è prevista la presentazione di una tesina da argomentare davanti al Comitato scientifico e alla classe di appartenenza al fine di una condivisione esperienziale che faccia accrescere la propria consapevolezza. Un percorso di eccellenza per professionisti che dovranno gestire la materia più complessa, preziosa e indefinita che esiste: il capitale umano.