Arredatore d’interni anche senza laurea


Se quello che ami di più fare è l’arredatore d’interni, per te c’è una buona notizia: non è obbligatorio avere la laurea. Puoi infatti fare l’arredatore d’interni in qualità di consulente, semplicemente seguendo un corso che ti rilasci una certificazione. L’arredatore è una professione sempre più ricercata, sebbene in questo settore la concorrenza sia molto alta dato che vi sono tantissimi professionisti. Me se sei davvero intenzionato a seguire questo percorso, ecco cosa puoi fare per avviare una carriera brillante e ricca di soddisfazioni.

Prima di tutto devi seguire un corso

Il talento da solo non basta, purtroppo. Occorre comunque fare un percorso di studi, e non tanto per esibire certificazioni, ma quanto per imparare a fare davvero questo mestiere. Il senso dell’estetica è tutto, puoi progettare una parete dipinta o con stencil, come applicare adesivi ornamentali, come quelli paste sticker che hanno una certa qualità anche dal punto di vista della resistenza, ma devi necessariamente imparare a indirizzare quelle che sono le tue doti. A questo serve un corso: a darti le giuste indicazioni e nozioni che ti porteranno a mettere in pratica quanto appreso in aula in modo davvero efficace.

Ovviamente avere anche una certificazione da inserire nel proprio curriculum è importante, non fosse altro che per avere delle credenziali soprattutto all’inizio della carriera in modo tale che chi ti contatta per un lavoro possa sapere subito che non ti stai improvvisando. Ci sono una grande varietà di corsi, più o meno interessanti, sia online che in aula, soprattutto in città come Milano, Firenze, Roma, dove questa professione ha ormai trovato da anni terreno fertile. Devi stare attento al corso a cui hai deciso di dare fiducia, controlla bene eventuali recensioni e il programma, in questo campo buttare soldi è moto facile.

Come organizzare un portfolio

Oggi come oggi il portfolio è prettamente digitale. Se hai deciso di lavorare come consulente devi aprire una partita iva e riuscire a pubblicizzarti al meglio. Per farlo devi avere un sito internet aziendale, dove spieghi in modo chiaro e semplice come svolgi la tua professione. In questo sito dovrai creare una sezione specifica dove andrai a inserire tutti i lavori svolti, con una breve descrizione e soprattutto diverse foto che illustrino la tua attività. Chi cerca il tuo servizio, infatti, deve capire come lavori soprattutto dalle tue foto, o eventualmente da brevi video. Le parole sono importanti, è vero, ma vedere quello che sei in grado di fare è tutta un’altra cosa.

Per acquisire clienti puoi fare una campagna di web marketing, aprire una pagina sui principali canali social è, naturalmente, non dimenticare il passaparola che anche in quest’epoca prettamente digitale ha ancora un grande seguito.